Crea sito
Get Adobe Flash player
Facebook

QUAL È PER VOI LA PEGGIORE TRASMISSIONE TELEVISIVA DI APPROFONDIMENTO GIORNALISTICO?

View Results

Loading ... Loading ...

Tutti‬ Con questo video smascheriamo l’ipocrisia che si nasconde dietro gli applausi di PD e FI alle [...]

I due BIRICHINI Renzi e Berlusconi sono riusciti a far eleggere un Presidente abbastanza sconosciuto [...]

Si stanno massacrando perché Renzi e Berlusconi li hanno tagliati fuori. Loro vogliono qualche mance [...]

Dopo il discorso del Presidente della Repubblica sulla corruzione abbiamo messo alla prova i partiti [...]

Ringrazio di cuore i miei colleghi per avermi scelta come vice capogruppo alla Camera per il ‪‎M5S‬. [...]

Nove chilometri di coda, in aumento verso le 13.30, tra il bivio della A15 Parma-La Spezia e Fiorenz [...]

Colpo di ferragosto del Real Madrid di Rafa Benitez: preso Kovacic dall’Inter per 35 milioni più bon [...]

Sarà depositato oggi al Tribunale dei minori un ricorso per l’adottabilità del bambino avuto da Mart [...]

I migranti e i rifugiati arrivano con uno specchio negli occhi e tra le mani . Senza volerlo portano [...]

Lorenzo primo, Marquez secondo, Rossi terzo. Come alla partenza così all’arrivo. Niente da fare per [...]

“Oggi giornata di Ferragosto migliaia di cittadini sono costretti a lavorare in negozi di grandi catene commerciali. Tutto questo non accadrebbe più se il Senato discutesse e approvasse al più presto la proposta di legge unitaria a prima firma Michele Dell’Orco (Movimento 5 Stelle). La proposta di legge è già stata approvata in prima lettura alla Camera dei Deputati in data 25 settembre 2014. La maggioranza insieme a Forza Italia sta fermando questa legge che è incardinata ma di fatto insabbiata nella Commissione Attività Produttive. Continua a leggere

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • RSS
  • Google Plus
  • Blogger

Sembrano essere tornate prepotentemente di moda alcune frasi fatte del tipo: “il M5S vuole distruggere e basta“, “protestano e non hanno nulla da proporre”, “non vogliono collaborare con nessuno e non dialogano mai” ed infine “Grillo e Casaleggio sperano che crolli tutta l’Italia in modo da poterne trarre vantaggio quando si andrà al voto”.

Qui di seguito mi limito a presentare 10 proposte di legge o mozioni, a firma di deputati o senatori del MoVimento 5 stelle, che sono rimaste totalmente inascoltate da parte dei partiti o, nella migliore delle ipotesi, sono state brutalmente respinte.
Ogni punto presenta un link che rimanda ad una schermata/video esplicativi o ad un testo specifico e vi invito con tutto il cuore a prenderne visione! Ecco le proposte del M5S!

1) SOSPENSIONE ACQUISTO CACCIABOMBARDIERI F-35 
Mozione presentata dall’ex senatore Battista e votata il 16 Luglio 2013.
Esiti della votazione: respinta con 55 favorevoli (M5S e Gruppo Misto) e 203 contrari (PD, PDL, SC)

Il MoVimento ha anche appoggiato, votando favorevolmente, una mozione simile presentata da SEL il 16 Luglio 2013. La mozione è stata comunque respinta da tutti i partiti.

2) ABOLIZIONE RIMBORSI ELETTORALI AI PARTITI
Proposta di legge a prima firma della deputata Lombardi (M5S), presentata il 4 Aprile 2013.
Mai presa in considerazione dalle altre forze politiche, le quali hanno invece favorevolmente approvato il decreto del governo Letta.

Il vicepresidente della Camera pentastellato Luigi Di Maio ha spiegato come in realtà non vi sia una definitiva abolizione dei finanziamenti pubblici che continueranno ad essere ricevuti ancora fino al 2017 e oltre.

3) SOPPRESSIONE PROVINCE E INVESTIMENTI IN EDILIZIA SCOLASTICA
Proposta di legge a prima firma del deputato Toninelli (M5S), presentata il 14 Maggio 2013.
Mai presa in considerazione alla Camera. Il testo di legge prevedeva anche l’utilizzo delle risorse rese disponibili in favore della messa in sicurezza di edifici scolastici.

I partiti hanno preferito approvare un altro loro testo di legge che presenta molteplici lacune e che rappresenta tutto tranne che una abolizione.

4) PARLAMENTO PULITO: LIMITE DI DUE MANDATI, INCANDIDABILITÁ DEI CONDANNATI E VOTO DI PREFERENZA
Proposta di legge a prima firma del senatore Crimi (M5S), presentata il 10 Aprile 2013, meglio nota come “Parlamento Pulito”. Mai presa in considerazione al Senato.
Vito Crimi chiese allora di porre la dichiarazione di urgenza su tale proposta l’8 Agosto 2013. I partiti PD, PDL, SC e Lega hanno votato contro. Continua a leggere

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • RSS
  • Google Plus
  • Blogger

l Pd ha cacciato Berlusconi dal Senato dopo 20 anni di dura battaglia, 20 anni in cui per 10 è stato al governo ma non ha fatto in tempo ad approvare leggi per farlo fuori prima dell’aiutino del M5S (aiutino-ino-ino). Ha anche preteso il voto palese, con forza e determinazione. Come sempre.

Il Pd ha candidato, eletto, raccolto le 20.000 preferenze di Genovese, il più votato in Italia, e poi l’ha fatto arrestare senza remore, il più presto possibile, a soli 2 mesi (il massimo consentito) dalla richiesta del gip. Per il Pd la legalità prima di tutto, gli indagati sottosegretari o candidati servono per dimostrare la loro innocenza da una posizione più esposta, che sia da modello per gli italiani.

La presidente della commissione Antimafia del Pd, Bindi, si è subito sollevata in difesa di Di Matteo, Tartaglia e Del Bene che curano le indagini della trattativa Stato mafia commentando i fatti circa la circolare del Csm che toglierebbe le indagini agli stessi magistrati, la speranza di un intero popolo di scoprire la verità sulle stragi del 1992 e sulla collusione tra mafia e pezzi di Stato che avrebbero portato alla morte dello stesso Borsellino. “Falcone e Borsellino appartengono a tutti” questo voleva dire con questa frase. Continua a leggere

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • RSS
  • Google Plus
  • Blogger

Oltre un milione e centomila euro l’anno per garantire l’incolumità del presidente. E 27 uomini in servizio permanente: è la scorta più imponente d’Europa. Il suo vice Luigi Di Maio nessuna scorta, nessuna auto blu e l’indennità e parte dello stipendio donato alle Piccole e medie imprese in difficoltà.

L’indignazione del Coisp, sindacato della Polizia di Stato si somma alla rabbia delle altre sigle sindacali che rappresentano i poliziotti italiani. Sull’enorme apparato di protezione della Presidente della Camera si è espresso il Siulp che dichiara sbigottito, che non era mai accaduto prima nel nostro Paese che una carica istituzionale godesse di un sistema di sicurezza e protezione così imponente; Gianni Tonelli del Sap, sindacato autonomo Polizia, invece, consiglia, ovviamente con nota ironica, alla presidente Boldrini di “stare attenta ai poliziotti malati” perché potrebbe essere aserio rischio la sua incolumità.

La Presidente della Camera, Boldrini, gode dei servizi di un piccolo esercito considerando che ad esempio il Commissariato di Porta Pia ha in forza meno di 40 uomini e quello di Genzano “solamente” 37, dieci uomini più della sola Presidente Boldrini.

“Noi denunciamo da tempo certi scempi che pesano non poco soprattutto in tempi di crisi in cui si chiedono sacrifici agli italiani e miracoli ai poliziotti- dichiara Franco Maccari, Segretario Generale del Coisp, Sindacato Indipendente di Polizia– è assolutamente necessario rivedere un sistema inefficiente e soggetto a troppi abusi. In Italia mettiamo a disposizione piccoli eserciti di uomini anche per una sola persona. E la Boldrini è un esempio” Continua a leggere

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • RSS
  • Google Plus
  • Blogger

Ecco lo schema del costo del carburante in Europa aggiornato al 05-05-2014. Come si puo’ vedere l’Italia è uno dei paesi dove il prezzo del carburante è piu’ alto.

Anche paesi come la Spagna e la Grecia colpite da una grave crisi sono riuscite a mantenere il costo del carburante ad un livello accettabile. Ormai in Italia per qualsiasi provvedimento che richiede una copertura extra si mette mano al listino del carburante invece di ridurre le spese della politica e fare una vera guerra all’evasione.

La tabella: Continua a leggere

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • RSS
  • Google Plus
  • Blogger

ROSALBA BARILE2Vogliamo istituire una commissione che controlli la situazione delle scuole di San Giorgio e che promuova alcuni progetti, come ad esempio un’educazione alimentare. Bisogna sicuramente migliorare la mensa e anche il trasporto scolastico dei bus. Per invogliare il cittadino a essere digitale e cavarsela nella burocrazia, organizze-remo corsi di alfabetizzazione informatica. Intendiamo anche pre-stare alcuni terreni comunali ai cittadini per fare orti. L’offerta spor-tiva di San Giorgio va ampliata: anche i bambini delle frazioni e i figli di coppie di lavoratori devono poter partecipare. Sarà un no-stro obiettivo avere un “bus per lo sport»­.“

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • RSS
  • Google Plus
  • Blogger

Antonio Cerciello stringe un pezzo di carta fra le mani. Lì, su quegli appunti scritti a mano, c’è il futuro della Rebecchi Nordmeccanica. Dietro di lui c’è Vincenzo, che saluta i giornalisti e raggiunge il padre dietro la scrivania. I giornalisti sanno già che, con tutta probabilità, si parlerà della questione legata al PalaBanca e del rapporto tra la squadra campione d’Italia e l’amministrazione comunale. Però non s’aspettano ciò che poco dopo emergerà dalle parole del presidente onorario della Rebecchi. Cerciello si siede, apre il foglio e annuncia: “Abbiamo chiesto più volte al Comune di darci una risposta per quanto riguarda il PalaBanca. L’amministrazione non ce l’ha data, così abbiamo deciso di lasciare il volley”. Cerciello ha un tono duro, deciso, quasi solenne. E’ il tono di chi ha riflettuto a lungo prima di prendere una decisione definitiva. Cerciello non tornerà indietro. Continua a leggere

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • RSS
  • Google Plus
  • Blogger

 Con Pittella processo anche per sottosegretario De Filippo

Trentadue fra ex consiglieri e assessori della Regione Basilicata – alcuni ancora in carica, fra i quali il governatore, Marcello Pittella (Pd) – sono stati rinviati a giudizio dal gup di Potenza nell’inchiesta sull’uso di fondi regionali 2010-2012. Tra le persone rinviate a giudizio anche l’ex governatore Vito De Filippo (Pd), ora sottosegretario alla salute. Assolto l’ex presidente del consiglio regionale, Santochirico, condannato a un anno e sei mesi l’ex assessore Attilio Martorano.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • RSS
  • Google Plus
  • Blogger
2013-10-22_194933 2013-10-22_195525 2013-10-22_195737 GIUSEPPE TAGLIAFERRI2 GRAZIELLA GIULIANI MASSIMO TERZONI NICOLETTA GANDOLFI ROSALBA BARILE2
agosto: 2015
L M M G V S D
« mag    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
M5S senato
Iscriviti M5S nazionale

2013-10-20_214711 (Copia)

Programma M5S

2013-10-20_214808 (Copia)